PERSIANE MARCHI TRATTATI

 

Velux Mottura Metra
Rehau KNX Casals
Gradulux Ventanas San Miguel Briz
Hermet 10 Alumafel Mitjavila
Cortinova Tecniven

 

PERSIANE O AVVOLGIBILI

Le persiane possono essere una scelta alternativa o complementare alle classiche tapparelle. Di sicuro fino a qualche anno fa sono state uno dei sistemi oscuranti più utilizzati. Sono costituite da un telaio con stecche orizzontali, fisse o mobili, poste in posizione inclinata. Il loro scopo principale è di proteggere dalla luce, dagli agenti atmosferici e contribuiscono alla protezione della casa.

TIPOLOGIE DI PERSIANE

Le persiane possono essere realizzate in legno, alluminio o PVC. Le persiane spesso vengono preferite alle tapparelle per l’eleganza che contraddistingue a migliorare l’estetica di un edificio, in particolar modo quelli d’epoca. Sostanzialmente abbiamo tre modelli disponibili di persiane:

  • Ad ante girevoli, è la soluzione tradizionale a una o due ante che si aprono verso l’esterno della finestra. Utilizzate per migliorare la coibentazione della casa, sono proposte in due versioni con stecche inclinabili o fisse. Nel primo caso c’è una regolazione della luce in ingresso.
  • Ad ante scorrevoli. Soluzione interessante dove il movimento di apertura e chiusura è basato su delle guide o binari posizionate in alto ed in basso. Unica nota dolente è l’estetica delle guide che rimane a vista. Una soluzione possibile è un controtelaio ma i costi lievitano.
  • Antieffrazione. Questa soluzione offre il massimo della sicurezza. Catenacci in ferro e acciaio vengono cementate nel muro e tutta la persiana è composta da elementi rinforzati che ne aumentano la resistenza allo scasso.

PERSIANE E CONDOMINIO

Quando si cambiano le finestre, gli infissi o le persiane in un condominio bisogna rispettare la colorazione esterna delle finestre. Per sicurezza è bene comunicarlo all’amministratore anche per verificare se esistono codici colore di riferimento per adeguarsi alla colorazione e non avere problemi legati al decoro dello stabile.

MANUTENZIONE E PULIZIA DELLE PERSIANE

Il nemico numero uno da combattere, per tutti i tipi di persiane, è sempre la polvere e il PM10 che si deposita tra le lamelle. Una volta all’anno bisogna intervenire con la seguente pulizia.

Quindi per prima cosa elimineremo la polvere sia all’interno che all’esterno delle persiane con un panno morbido, con una scopa, un attrezzo cattura polvere oppure un aspirapolvere potente. Adesso bisogna preparare un mix composto da acqua, ammoniaca e detersivo per piatti. (un litro d’acqua ad anta, un tappo di detersivo e un bicchiere d’ammoniaca)

Procediamo ora con una spugna morbida e passiamo tutta la persiana dall’alto verso il basso; avendo cura di pulire con attenzione tutte le alette. Esistono in commercio delle spazzole molto comode da usare che consentono un’efficace passaggio tra le alette. In alternativa è possibile utilizzare il vapore per facilitare la rimozione dello sporco passandolo su tutte le superfici e successivamente rimuovendo lo sporco con un panno di cotone.

Consigli per le persiane in alluminio verniciate

Utilizzare il sapone di Marsiglia al posto del detersivo è più delicato. P. S. uno spruzzino è l’ideale per stendere la miscela.

 

Consiglio per pulire le persiane in PVC

Per la pulizia utilizzate acqua calda e sapone neutro o miscelate in uno spruzzino, 1/3 di sgrassante e acqua. Lasciate agire qualche minuto e poi sciacquate, infine asciugate bene con un panno in cotone.

Come pulire le persiane in legno

La pulizia delle persiane in legno richiede più attenzioni. Spolverare bene sia l’interno che l’esterno della persiana rimane sempre la prima cosa da fare. Preparate una bacinella con acqua calda versando un tappo di detersivo per piatti che servirà anche a sgrassare. Attenzione non utilizzare panne o spugne ruvide e non bagnatele in modo eccessivo. Una volta asciutte con un pennello andrete a stendere in modo omogeneo il protettivo specifico per il legno e, se non doveste averlo, basterà dell’olio di oliva.