TAPPARELLE MARCHI TRATTATI

 

Alumil Dakota Group DCS GROUP DE NARDI DI.BI. PORTE BLINDATE
Elval Colour Elval Colour Áyios Thomás Esinplast FAKRO
GRUPPO ESSE HELLA Italia IN.CO.VAR. Kikau LUXIN
NOVELIS NURITH OFFICINE LOCATI SCHÜCO INTERNATIONAL ITALIA Sicurlim
Sprilux STOBAG STUDIO 66 Teknika Valetta Sonnenschutztechnik

TAPPARELLE, LE SERRANDE DI CASA

Le tapparelle svolgono diverse funzioni, oscurano le finestre regolando la luce filtrante, aumentano il grado di coibentazione dell’appartamento (specie nelle notti invernali), aumentano l’isolamento acustico, proteggono i vetri dalla violenza degli agenti atmosferici e dai tentativi di scasso.

I materiali della tapparella

Le tapparelle possono essere realizzate in:

  • Legno.
  • Alluminio.
  • Acciaio.
  • PVC.

Sebbene il legno rientri ancora tra i materiali indicati per le tapparelle a oggi più del 95% dei clienti che cambiano gli avvolgibili li sostituiscono con altri materiali. Perché? È semplice il legno, materiale nobile che arreda e con ottime doti isolate, richiede una manutenzione continua a causa di un deterioramento provocato dagli agenti. Inoltre le tapparelle in legno non sono proprio leggere e la movimentazione, specie per le porte finestre, può essere impegnativa.

Abbiamo già elencato i vantaggi delle tapparelle, se mai ce ne fosse bisogno, ma è importante sapere che, come per i serramenti, esistono abbinamenti di materiali che possono aumentare le caratteristiche di coibentazione, isolamento acustico e sicurezza.

TIPOLOGIE DI TAPPARELLE

Esistono vari tipi d’abbinamento con i materiali costruttivi delle tapparelle e cioè PVC, alluminio e acciaio. Di per sé questi tre materiali hanno delle caratteristiche già definite ma possono essere modificate e migliorate con gli abbinamenti che vedremo. Ora facciamo una rapida carrellata sui principali materiali di fabbricazione.

PVC

Il PVC è un materiale estremamente leggero, economico, pratico da pulire, duraturo e di facile manutenzione. Sono disponibili in differenti misure e hanno una gamma di colori infinti.

Alluminio

L’alluminio è molto utilizzato nella produzione di tapparelle. Non ha un costo eccessivo è molto leggero e resistente alle intemperie e hai tentativi di scasso.

Acciaio

Le tapparelle in acciaio offrono il grado di sicurezza più alto della categoria. A causa del loro peso su soluzioni tipo porte finestre a due ante o più è molto consigliato installare l’automatismo.

L’’interno di queste categoria si sono sviluppati una serie di prodotti che abbinano differenti materiali o lavorazioni per ottenere prodotti adattabili ad ogni situazione.

Esistono differenti varianti per ogni categoria, di seguito vi diamo un elenco:

  • Tapparelle in PVC
    • In PVC e fibra (indeformabili)
    • Bicolore in PVC (indeformabili)
    • In alluminio
    • Blindate in acciaio.
    • A risparmio energetico.
    • Aria Extra foro largo o microforate.
    • Blindate Antintrusione.

Domanda?

“Ma le tapparelle non sono tutte uguali? Il modello scelto verrà messo in tutte le finestre, giusto?”

Risposta

“Volendo sì ma bisogna fare alcune considerazioni. Ogni finestra può avere tapparelle uguali esternamente ma con prerogative differenti che rispondono alle esigenze del cliente. Questo è importante come concetto perché vi consentirà di aumentare notevolmente la qualità di vita in casa. Ci possono essere finestre più vulnerabili di altre allo scasso, prevedere per quella finestra una tapparella antieffrazione, non è uno spreco ma un investimento sulla sicurezza. Installare sul lato sud della casa tapparelle in alluminio che hanno una schermatura completa ai raggi UV significa ridurre l’utilizzo del condizionatore e risparmiare soldi. Ancora, attrezzare la tapparella della camera da letto che dà sulla via principale, trafficata fino a tarda ora, è un investimento per il vostro sonno quotidiano?”

Progettare intelligentemente il cambio delle tapparelle consente di migliorare la qualità della vita!

FINESTRE E CONDOMINIO

Quando si cambiano le tapparelle in un condominio bisogna rispettare la colorazione esterna. Va comunque data comunicazione all’amministratore per verificare se esistono codici colore di riferimento al fine di adeguarsi alla colorazione e non avere problemi legati al decoro dello stabile.

MANUTENZIONE E PULIZIA DELLE TAPPARELLE

Il nemico numero uno da combattere, per tutti i tipi di tapparelle, è sempre la polvere e il PM10 che si annidano tra le fessure. Fondamentale per la pulizia quindi è rimuovere la polvere, esistono due metodologie per farlo.

  1. Possiamo passare la scopao un panno morbido, avendo cura di passare bene tutta la superficie. In seguito, dopo aver preparato una soluzione di acqua calda, detersivo per i piatti e aceto, procediamo con una spugna morbida a passare tutta la tapparella dall’alto verso il basso; avendo cura di pulire tutte le fessure. Al termine con un panno in microfibra si asciugherà accuratamente tutta la superficie. S. in questo modo si pulisce la parte interna delle tapparelle ma per la parte esterna? Nessun problema non inventatevi cose strane, basta aprire i cassonetti e avvolgere tutta la tapparella. A questo punto avrete la possibilità di pulire, con la stessa procedura, la parte esterna dell’avvolgibile, srotolandola e pulendola un pezzo alla volta. Questa operazione è consigliabile in media una volta al mese ma molto dipende dalla zona dove si risiede campagna o citta. Spesso viene associata alle pulizie di cambio stagione!
  2. Il vapore ci dà una mano! Sicuramente il primo metodo è impegnativo ma se avete disponibile una vaporella o una pistola a vapore la pulizia degli avvolgibili diventa meno pesante. Escluse le tapparelle in legno, che è meglio evitare di pulire con il vapore, tutte le altre possono essere efficacemente pulite con il solo vapore. Ovviamente la fase di spolveratura deve essere fatta ma successivamente, con l’uso del solo vapore, potrete ottenere dei risultati ottimi in metà del tempo. P.S. Il cassonetto, che apriamo in occasione della pulizia esterna delle tapparelle deve essere aspirato perché vi si accumulano grandi quantità di polvere. In questo caso un’aspirapolvere con una spazzola piccola vi permette di raggiungere tutti gli angoli e di fare un lavoro completo.

Al termine delle pulizie ricordatevi di oliare, con olio di vasellina o spray siliconici o ancora olio d’oliva, le guide dove scorrono le tapparelle. Questo consentirà di ridurre l’attrito facilitando la salita/discesa dell’avvolgibile.

POSA IN OPERA DELLE TAPPARELLE

Per chi ristruttura completamente casa o ha in previsione il cambio dei serramenti, una volta fatta la scelta dei materiali bisogna assicurarsi che vengano posati a regola d’arte. Una posa non adeguata del complesso tapparelle cassonetto incide moltissimo sul riscaldamento di casa. Avete mai sentito aria fredda provenire dalla fessura bassa dove esce la corda della tapparella? Quello è il segnale che qualcosa non va, è quindi fondamentale trovare installatori che sappiano fare a regola d’arte il loro lavoro!