Detrazione fiscale infissi 2019

Posted · Add Comment

Avete deciso di rifare i serramenti di casa e volete sapere se avete diritto agli incentivi con la detrazione fiscale infissi 2019? Perfetto allora continuate a leggere questo articolo che riporta i requisiti necessari per ottenerlo.

Detrazione fiscale infissi 2019, ecco cosa devi sapere!

La detrazione fiscale rappresenta l’importo che il contribuente può scaricare dal totale delle tasse che deve allo stato. In sostanza la detrazione fiscale è uno “sconto” che lo Stato accorda al cittadino, permettendogli di decurtarlo dalla cifra che deve pagare allo stato. Nel caso degli infissi la detrazione è pari al 50% del costo sostenuto. Ovviamente non è così semplice perché le spese vanno documentate e ci sono alcuni parametri da rispettare.

Questo sì e questo NO

Detrazione fiscale infissi 2019

Cosa si può scaricare e cosa no? Quali spese rientrano nel bonus infissi? Questa è una domanda fondamentale per poter pianificare una spesa che possa fruire senza limitazioni del bonus incentivo!

Il bonus fa parte della legge di bilancio che prevede diversi incentivi legati a: Bonus per le ristrutturazioni, Ecobonus, Bonus verde, Bonus caldaie, Bonus mobili, Sisma bonus, Bonus zanzariere, Bonus infissi.

Il bonus infissi, oggetto di questo articolo, viene concesso se vengono eseguiti interventi che migliorano l’efficienza termica dell’edificio. Di seguito sono elencate le categorie che rientrano nel Bonus e che, come vedrete sono tutte collegate al miglioramento termico della casa.

In questo bonus rientrano:

  • Finestre.
  • Porte d’ingresso.
  • Zanzariere.
  • Tende da sole (orientate a sud).
  • Scuri, persiane, avvolgibili.
  • Sostituzione dei vetri, in ottica di migliorare le caratteristiche termiche.
  • Cassonetti, se solidali con l’infisso e accessori, ma solo contestualmente al cambio degli infissi.

Chiamaci per maggiori informazioni 0283595642

Con quali modalità si usufruisce dell’importo?

Abbiamo detto che lo sconto è pari al 50% sulla spesa sostenuta ma esiste un limite? Si parliamo di una cifra pari a 96.000€, che però non è da intendere esclusivamente per i serramenti ma rappresenta il totale del bonus ristrutturazioni. Oltre a questo il cittadino deve essere a conoscenza che l’importo dello sconto verrà scaricato in 10 anni, con rimborsi annuali di pari importo.

Che lavori posso fare con il bonus infissi?

A parte sostituirli tutti o in parte, il bonus infissi può essere utilizzato per:

  • Montaggio di saracinesche.
  • Montaggio di tapparelle blindate.
  • Sostituzione di infissi già esistenti.
  • Allargamento delle finestre esterne.
  • Installazione di vetri antisfondamento.
  • Sostituzione o rafforzamento di grate sulle finestre.
  • Installazione di rilevatori di apertura sui serramenti.
  • Installazione di serrature nuove per finestre e porte.
  • Riparazione di davanzali o sostituzione, conservando i caratteri preesistenti.

Posso comperare qualsiasi tipo di infisso?

Si a patto che sia una scelta che tiene conto dell’efficienza energetica. Il bonus infatti ha uno scopo ben preciso e cioè quello di migliorare le prestazioni termiche della casa. È ovvio che non si possono montare infissi con un coefficiente termico inferiore a quelli che si intendono sostituire ma sarebbe anche un controsenso dato che gli infissi non si cambiano ogni 5 anni; inoltre si tratta non solo delle detrazioni ma anche di un risparmio consistente in bolletta.

Come si accede alle detrazioni fiscali?

Tutti i contribuenti, persone fisiche e titolari d’impresa residenti in Italia, hanno diritto all’Ecobonus se realizzano interventi di riqualificazione energetica sulle loro proprietà nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2019.

Come funziona la detrazione?

Il rimborso, che ricordiamo avviene in 10 anni con rate di pari importo, devono essere presentate nell’anno successivo a quello in cui sono state sostenute le spese. Per poter ottenere la detrazione bisogna produrre una documentazione dettagliata inerente a:

  • La certificazione energetica dell’edificio.
  • Un’attestazione, della ditta installatrice o produttrice, che indichi il rispetto dei requisiti di legge.
  • Una scheda informativa che elenchi gli interventi realizzati.

Alcuni di questi documenti devono essere inviati all’ENEA, al fine di poter richiedere la detrazione. L’accesso al sito di ENEA è accessibile a tutti mediante semplice registrazione. Va detto che la pratica non è immediata da compilare e inviare, il nostro consiglio è quello di considerare di richiedere l’aiuto di un tecnico specializzato, un architetto, geometra o commercialista.

Sperando di esservi stati d’aiuto, se decidete di avvalervi della detrazione fiscale infissi 2019, noi di Serramentieinfissimilano siamo sempre disponibili per proporvi le nostre soluzioni ed aiutarvi nel recuperare parte del vostro investimento compilando correttamente il modulo di richiesta.

Chiamaci allo 0283595642

 
Chiama Ora
Whatsapp
Email