FINESTRE IN LEGNO/ALLUMINIO MARCHI TRATTATI:

Agostini Group ALPHACAN Alpilegno ALsistem
ALUK Group Alumil CARMINATI SERRAMEN. Cos.Met. F.lli Rubolino
DCS GROUP DOMAL dott.gallina EKO-OKNA
ES FINESTRA FINSTRAL GINKO SAFE DESIGN Home of Horizon
Interno Doors KELLER METRA OTIIMA
Pail Serramenti PanoramAH! PIAVEVETRO PROFILATI
Reynaers Aluminium SCHÜCO international ITA WICONA Wiffa

 

PERCHE’ UNA FINESTRA IN LEGNO/ALLUMINIO

Abbinare il legno con l’alluminio significa unire le loro principali caratteristiche, ottenendo un prodotto dalla bellezza ineguagliabile e dalla durata infinita! Oltre a questo come vedremo si ottengono dei benefici in termini di durata e di risparmio energetico. L’alluminio, posto all’esterno dell’infisso, resiste alle intemperie mantenendosi inalterato nel corso degli anni con pochissima manutenzione e inoltre resiste efficacemente ai tentativi d’effrazione. Il legno con le sue proprietà estetiche, dona un’atmosfera accogliente alla casa ma allo stesso tempo, grazie alle sue caratteristiche di coibentazione termica e acustica garantisce un’efficace resa in termini  d’isolamento in tutte le stagioni. Se a questi materiali si aggiunge la tecnologia del taglio termico, si raggiungono livelli di coibentazione, termica e acustica, veramente eccellenti.

Scegliere gli infissi in legno/alluminio a taglio termico è consigliabile per diversi motivi, vediamo quali.

I VANTAGGI DELLE FINESTRA IN LEGNO/ALLUMINIO:

Ottimo isolamento acustico Ottimo isolamento termico Sicuri
Resistente agli agenti atmosferici Robusto Resistente al fuoco
Durevole Pulizia facile e veloce Ecologico
Riciclabile Funzionale Impermeabili
Personalizzazione e Design Elevate prestazione a costi accessibili Bassi costi di manutenzione
Tanti tipi di colorazioni e finiture Installazione facilitata Estetica

TIPOLOGIE DI FINESTRE IN LEGNO/ALLUMINIO

Quanti tipi di finestre ci possono essere? Sostanzialmente gli infissi si differenziano per il tipo d’apertura che consentono di risparmiare spazio in casa e per il tipo di costruzione e materiali che ne aumentano il taglio termico con conseguente diminuzione delle dispersioni di calore.

Tipi di aperture:

  • Battente, le ante si aprono internamente o esternamente.
  • Ribalta, si apre verso l’interno dell’edificio grazie a delle cerniere posizionate in basso.
  • A bilico, gira su un perno messo al centro del telaio.
  • Saliscendi, in due ante che scorrono verticalmente.
  • Scorrevole, indicato per porta-finestre di grandi dimensioni, scorrono su binari.
  • Libro, indicata per verande, consente un risparmio dello spazio.

Taglio termico:

Il taglio termico come abbiamo detto, è un termine che si riferisce all’inserimento di un materiale (schiuma poliuretanica o guarnizioni), a bassa conducibilità termica, in corrispondenza di una camera interna al profilato. Questa soluzione consente di diminuire considerevolmente l’effetto del ponte termico che si crea quando i differenti materiali dell’infisso, in presenza di differenti temperature tra l’interno e l’esterno, generano un flusso termico che facilita il trasferimento del calore dall’interno all’esterno.

I principali vantaggi degli infissi in legno/alluminio a taglio termico sono:

  • Che è un materiale leggero.
  • È Resistente agli scassi.
  • È resistente agli agenti atmosferici.
  • Alto isolamento acustico e termico.
  • Riciclabile a basso costo e quindi ecologico.

Infissi in legno/ALLUMINIO blindati

Questo tipo di infissi sono molto sicuri perché abbinano le caratteristiche dell’alluminio al legno tuttavia si possono rendere ancora più sicure con vetri anti-effrazione e telaio anti-scasso. Queste soluzioni non incidono sull’estetica ma aumentano esponenzialmente la resistenza a effrazioni e scassi.

Elementi a cui prestare attenzione per i serramenti in LEGNO/ALLUMINIO

In molti non ci prestano attenzione ma esiste una differenza sostanziale se scriviamo legno/alluminio oppure alluminio/legno. La prima parola determina il materiale principale con cui è fatto il serramento la seconda il rivestimento.

  • Per legno-alluminio si intende un serramento in legno al quale, all’esterno viene applicato un rivestimento in alluminio.
  • Per alluminio-legno si intende un serramento in alluminio al quale, all’interno viene applicato un rivestimento in legno.

Le due soluzioni seppur simili offrono livelli di coibentazione differenti e costi differenti.

Sicurezza e Certificazioni

I prodotti che acquistate devono essere conformi alla certificazione regolamentata dalla normativa UNI EN 14351-1 che stabilisce rigidi parametri per una serie di fattori tra i quali citiamo:

  • Resistenza al carico del vento
  • Tenuta all’acqua
  • Prestazione acustica
  • Trasmittanza termica
  • Permeabilità all’aria
  • Durabilità
  • Tenuta all’acqua
  • Etc.

FINESTRE E CONDOMINIO

Quando si cambiano le finestre in un condominio bisogna rispettare la colorazione esterna delle finestre. Va comunque data comunicazione all’amministratore per verificare se esistono codici colore di riferimento al fine di adeguarsi alla colorazione e non avere problemi legati al decoro dello stabile. Grazie alla possibilità di personalizzare le colorazioni, di fatto questo non rappresenta un problema.

MANUTENZIONE DELL’ALLUMINIO

I serramenti in legno-alluminio devono essere puliti seguendo differenti modalità dovute ai materiali. In pratica si devono utilizzare due sistemi di pulizia, uno per la parte esterna (alluminio) e una per la parte interna (legno).

Parte in legno

Trattandosi della parte che rimane all’interno dell’abitazione non è ovviamente soggetta ad usura da sole o pioggia. La polvere è l’unica insidia che deve essere accuratamente tolta con un panno umido. Si può utilizzare acqua calda ma attenzione a non superare i 25°. Si può utilizzare un vecchio spazzolino da denti per arrivare negli spazi più difficoltosi. Al termine della pulizia, per nutrire il legno e donargli un aspetto naturale; l’applicazione di cera o oli sarà il tocco finale della pulizia.

Parte in Alluminio

La pulizia delle parti esterne in alluminio non è problematica perché l’alluminio è un materiale molto resistente agli agenti atmosferici e inalterabile. Certo se all’interno dell’abitazione c’è la polvere, fuori c’è il PM10 che si deposita sugli infissi. Periodicamente la parte esterna dei serramenti va quindi pulita con un panno morbido e acqua e sapone. Non servono altri tipi di detergenti che rischierebbero di danneggiarlo. In alternativa si può utilizzare il vapore ma mantenendo una distanza dal telaio di almeno 40 cm.

Un consiglio, non pulite mai le finestre in piena estate o in pieno inverno, molto meglio quando la temperatura non è eccessiva in un senso o nell’altro.

POSA IN OPERA

Se avete scelto i vostri serramenti in Legno/Alluminio a taglio termico dovete assicurarvi che vengano posati a regola d’arte. Una posa non adeguata dei serramenti incide al 70% sulle prestazioni dell’infisso quindi è fondamentale trovare installatori che sappiano fare a regola d’arte il loro lavoro! Oltre a questo, una corretta pianificazione di un progetto è importante per assegnare ad ogni stanza la giusta finestra.

  • Perché non sono tutte uguali? Si, potrebbero essere tutte uguali ma potrebbe risultare sconveniente. Spieghiamoci meglio con un esempio:
    • In camera da letto si dorme e di conseguenza se c’è meno rumore è meglio giusto? Se prevediamo di spendere qualcosina in più per un vetro doppio acustico, probabilmente aumentiamo e di molto la nostra qualità del sonno. Una porta finestra esposta a sud, che prende pieno sole in cucina o soggiorno, è meglio equipaggiarla con vetri doppi selettivi a controllo solare? Si perché si mantiene la stanza più fresca limitando l’uso del condizionatore.

Piccoli esempi che però spiegano come perfezionare il vostro progetto per ottenere un ottimale risparmio energetico e aumentare la qualità della vita.